“Vaccini anti-influenza partenza flop: ritardi dall’Eur fino al Centro”. Così aprono stamattina le pagine romane de Il Messaggero. Oggi doveva partire la campagna di prevenzione: ma i medici di famiglia non hanno ricevuto le dosi.

A pagina 2: “Piano anti-influenza via senza vaccini: consegne in ritardo dal Centro all’Eur”. Parte da oggi la prevenzione, ma mancano ancora i farmaci negli ambulatori dei medici di famiglia: «Arriveranno da lunedì».

(…) Parte oggi, dopo l’annuncio che si rincorre da mesi, la campagna sulla vaccinazione antinfluenzale nel Lazio ma di fatto le categorie protette o quelle soggette all’obbligo, che quest’anno sono notevolmente aumentate per la pandemia da Covid-19 e che saranno sottoposte gratuitamente alla vaccinazione, dovranno aspettare ancora qualche giorno – si legge nell’articolo di Camilla Mozzetti -. E quindi sì, formalmente il “via” alla campagna coincide con il primo ottobre ma nella realtà due professionisti su tre (e parliamo di migliaia di medici di famiglia) indicano come prima data utile per partire quella di lunedì prossimo. Va così in tutta la Regione perché le aziende sanitarie, ricevute le dosi devono provvedere alla loro distribuzione sia negli ambulatori dei medici di famiglia che in quelli dei pediatri, essendo la vaccinazione fortemente consigliata e sempre gratuita anche per i bimbi da 6mesi a 6 anni. (…).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here