“Quarto report consecutivo Iss conferma dato inquietante: fascia 12/39 anni, i boosterizzati finiscono ospedalizzati più degli individui con doppia dose fatta da più quattro mesi. Per i giovani errore booster indiscriminato: era meglio solo per i fragili”. Lo scrive su Twitter il giornalista de La Verità, Daniele Capezzone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here