“Vaccini influenzali, boom di richieste”, è il titolo che apre l’edizione odierna del Corriere di Roma. I farmacisti lanciano l’allarme: prenotazioni a raffica ma il timore è che arrivino poche dosi. Lotta alla pandemia. L’assessoreD’Amato: «Presto ne distribuiremo un milione alle Asl per anziani e soggetti fragili».

A pagina 2: “È caccia al vaccino influenzale, corsa dei romani a prenotarlo”. Boom di richieste. Farmacisti allarmati: temono che arrivino poche dosi da vendere ai cittadini.

«Le prime dosi, oltre un milione, saranno consegnate entro il primo ottobre alle Asl», ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. Per gli over 65, disabili, immunodepressi, le altre categorie fragili e per il personale sanitario la vaccinazione sarà obbligatoria, come ha ribadito qualche giorno fa il Tar del Lazio che ha respinto le richieste di sospensione dell’ordinanza regionale.

«Saranno pochissime le scorte lasciate alla vendita libera», ne è convinto Vladimiro Grieco, proprietario della farmacia di piazza del Viminale e presidente di Agifar (Associazione giovani farmacistiromani). «Se va bene, potremo contare su non più di 25 dosi a negozio. Ne servirebbero almeno il quadruplo».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here