“Valanga di dichiarazioni sui Caf. In arrivo 2,2 milioni di richieste”, titola stamattina Il Sole 24 Ore. L’allarme. Dal reddito di cittadinanza ai bonus sociali e per gli asili nido: per la Consulta dei centri attività a rischio con afflussi record per le scadenze di gennaio e assenza di risorse in manovra. Giorgio Pogliotti, nel suo articolo odierno, scrive: “A gennaio si rischia un assalto ai Caf che potrebbe metterne a rischio la regolare attività. Si stimano afflussi pari a 3 volte la media registrata negli anni passati per compilare la dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) necessaria per la richiesta dell’Isee che servirà ai precettori del reddito e della pensione di cittadinanza, al rinnovo dei bonus sociali(energia, gas e idrico), del bonus per gli asili nido e – se ci sarà la riedizione – del saldo e stralcio dei debiti. Con l’aggiunta di quanti si recheranno agli sportelli dei centri di assistenza fiscale per chiedere informazioni per il debutto dell’Isee precompilato. Risultato: la Consulta dei Caf si attende richieste per circa 2,2 milioni di Dsu, rispetto alle circa 700mila degli anni precedenti, dato che considerando i 22 giorni lavorativi sarebbe pari ad un flusso giornaliero medio di 100mila dichiarazioni (…)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here