In vista dell’incontro del 5 settembre Fp Cgil, Cisl Fit e Fiadel di Roma e Lazio scrivono alla Sindaca Raggi chiedendo garanzie sull’approvazione del bilancio, visto che il rinvio sta causando non poche preoccupazioni sulla tenuta economica dell’azienda, e che al tavolo convocato per scongiurare lo sciopero del 14 settembre sia presente anche l’assessore al bilancio Lemmetti “onde evitare rinvii ad altre responsabilità e al fine di rendere il confronto il più trasparente possibile”.
La vertenza – nata per chiedere a Roma Capitale il rispetto degli impegni presi contro la privatizzazione strisciante di Ama e per permettere all’azienda di ricominciare a sostituire il personale andato in pensione – ha visto una momentanea sospensione dello sciopero a seguito dei primi passi concreti della Giunta. Ma adesso per le sigle sindacali servono i fatti.
“La presenza dell’Assessore Lemmetti – aggiungono Cgil, Cisl e Fiadel – si rende inoltre necessaria visto il preoccupante ritardo nell’approvazione del bilancio di Ama Spa da parte dell’azionista. Approvazione, questa, attesa da oltre quattro mesi e urgente per garantire stabilità all’azienda. Montano infatti, e in modo crescente, preoccupazioni persino sul pagamento degli stipendi.
“Preoccupazioni – concludono – a cui va data una risposta, come andrebbe spiegata la ragione di un ritardo così evidente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here