“Ieri sera durante la trasmissione quarta Repubblica da Porro, Daniele Capezzone ha messo in atto degli squallidi attacchi contro la categoria del settore ambientale e i lavoratori dell’azienda Ama definendoli mangiapane a tradimento, per la questione del bonus che poi bonus non è ma è un incentivo di produttività “se si è sempre presenti” che esiste dai tempi dell’impero Romano. Capezzone visto l’età adulta è il caso che si studi i contratti e le normative prima di infangare un settore che si è sempre messo a disposizione oltre il proprio dovere. Dov’era Capezzone durante la pandemia ? Dov’era Capezzone quando gli operai Ama facevano le battaglie per i dispositivi di sicurezza contro il COVID-19 ? Dov’era Capezzone quando nei cimiteri i morti accresciuti in modo significativo dalla pandemia erano accatastati ? Sarebbe opportuno che il signor Capezzone prima di parlare pensi, se ne ha le capacità e porti rispetto a dei lavoratori che si sono spaccati la schiena per lavorare a differenza sua che la schiena l’ha attaccata alla poltrona ben pagata. Pretendiamo le scuse di Capezzone perchè  nessuno si può permettere di darci dei mangiapane a tradimento!”
Così Flavio Vocaturo del Partito Democratico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here