“Da qualche giorno nelle cassette postali dei cittadini romani si trovano avvisi del tipo: ‘Se non sei in regola con il pagamento della TARI  e non saldi subito le bollette in sospeso ti saranno pignorati i beni personali’. Il tutto firmato dal comune di Roma. Lettere inviate anche a chi già aveva pagato ed era regolarmente in regola. Troviamo la cosa di una gravità assurda e soprattutto non regolare perchè proprio la giunta Raggi l’8 luglio ha approvato una delibera che permette a chiunque abbia avuto un danno economico dalla pandemia dovuta al COVID-19 di pagare le bollette TARI 2021 a dicembre 2022. Pretendiamo che il Campidoglio faccia chiarezza sulle lettere mirate ad impaurire i cittadini e controlli chi negli uffici gioca a fare il ‘duro’ non conoscendo nemmeno la legge”.
Così in una nota Flavio Vocaturo del Partito Democratico Ama.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here