Settecento piantine di ulivo sono state donate da Coldiretti Lazio all’Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino” di Morlupo. Una per ogni studente. Ognuno di loro ne avrà cura. A consegnarle agli studenti il sindaco, Ettore Iacomussi che ha ringraziato la federazione regionale di Coldiretti e il suo presidente, Davide Granieri.

Tanto l’entusiasmo dei bambini per questa inaspettata sorpresa. “E’ un progetto a cui teniamo particolarmente – spiega Granieri – pensiamo che sia fondamentale sensibilizzare le nuove generazione su temi fondamentali, come il rispetto per l’ambiente, la cura del territorio e l’importanza dell’agricoltura, ma anche quelli legati ad una corretta alimentazione e l’olio ne è parte integrante. Siamo centri che gli studenti avranno cura delle piantine di ulivo che hanno ricevuto e questo contribuirà a sviluppare una maggiore attenzione a tutti questi aspetti”. 

La scelta dell’ulivo ricade anche sul suo significato simbolico, che da sempre simboleggia un messaggi di pace, ancora più importante da sottolineare in questo momento, alla luce dello scenario internazionale particolarmente complesso, come quello che stiamo vivendo a causa del conflitto in Ucraina.

“Vuole rappresentare la speranza di un cambiamento – conclude Granieri – e generare fiducia nel futuro. Un futuro che potrebbe vedere proprio questi bambini interessarsi al mondo agricolo. E diventarne protagonisti. Stiamo investendo molto come Coldiretti nella formazione e lo facciamo in maniera sempre più strutturata. Di recente abbiamo lanciato in collaborazione con Unaprol, anche una nuova figura professionale: l’Evologo. Una novità assoluta nel panorama formativo, che da un lato è volta a valorizzare e promuovere la filiera olivicola, dall’altro a creare nuovi posti di lavoro. Abbiamo, inoltre, fondato la prima Scuola nazionale dell’olio extravergine d’oliva Evoo School Italia, promossa da Unaprol, Coldiretti e Campagna Amica”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here