Mauro Morelli, segretario nazionale della Fabi (Federazione autonoma bancari), è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sulla richiesta del premier Conte alle banche di fare di più sui prestiti alle imprese. “Conte ha ragione a dire che le banche devono fare di più, ma bisogna specificare che i vertici delle banche devono fare di più -ha affermato Morelli-. Alcune banche fanno del merito creditizio uno spartiacque. Quando un’azienda chiede un prestito, la banca ha una specie di gruppo familiare che deve essere senza macchia e senza infamia e questo molte volte non c’entra niente con l’azienda che chiede il finanziamento. Questo può creare problemi. Molti istituti di credito si sono comportati bene, alcuni no. Altri hanno favorito alcuni territori rispetto ad altri. Poi c’è il tema della responsabilità legale, servirebbe uno scudo penale per il bancario perchè può succedere di essere coinvolti nel reato di concorso in bancarotta. Servirebbero poi sanzioni per i vertici di quelle banche che non si comportano secondo le direttive, credo sia opportuno intervenire in maniera netta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here