“Con la bollinatura del decreto attuativo, possiamo finalmente vedere definiti gli aiuti del fondo perequativo istituito in occasione del cd. Decreto Sostegni in favore di tutte quelle imprese che hanno subito le conseguenze più gravi dalla pandemia che avevamo. Accederanno al contributo tutte quelle imprese che hanno registrato un peggioramento del risultato economico d’esercizio relativo all’anno d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 pari ad almeno il 30% rispetto di quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, diminuita dell’importo dei contributi a fondo perduto eventualmente riconosciuti dall’agenzia delle entrate”.

Lo dichiarano i deputati Gian Mario Fragomeli e Ubaldo Pagano, capigruppo Pd in Commissione Finanze e Bilancio a Montecitorio.

“Il contributo – aggiungono – comunque non superiore a 150mila euro, è riconosciuto al 30% delle perdite per imprese e professionisti con ricavi e compensi fino a 100mila euro, al 20% fino a 400mila euro, al 15% fino a 1 milione, al 10% fino a 5 milioni e al 5% fino a 10 milioni di euro. Non possiamo che esprimere tutta la nostra soddisfazione per l’attuazione di questa misura. Una forma di sostegno su cui il Partito Democratico ha creduto sin dall’inizio di poter costruire le basi della ripartenza per l’impresa italiana. Adesso – concludono – attendiamo che il parere definitivo della Corte dei Conti arrivi quanto prima, affinché le imprese possano presto beneficiare dei contributi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here