“Oggi sono stata all’ex Ospedale Forlanini di Roma insieme a quattro importanti professionisti della sanità italiana: Salvatore D’Antonio pneumologo e Presidente dell’Associazione Italiana Pazienti Bpco Onlus, Giovanni Puglisi pneumologo ed ex primario al Forlanini, Massimo Martelli chirurgo ed ex primario al Forlanini, Stefano Barone infermiere e segretario provinciale Nursind Roma, il sindacato degli infermieri. Si tratta di una struttura che può e deve riaprire per accogliere a breve pazienti Covid”. Lo afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi in un post sulla sua pagina facebook.
“Vederla in questo stato di abbandono ha rappresentato un pugno allo stomaco – ha aggiunto la prima cittadina -. Un polo di eccellenza mondiale, oggi ostaggio dell’incuria e vittima dello smantellamento della sanità pubblica. Molte parti possono essere sistemate davvero in poche settimane per poi venire destinate all’accoglienza di pazienti Covid a media e bassa intensità.
Un intervento che, nell’immediato, contribuirebbe fortemente a decongestionare i nostri ospedali, oggi sottoposti a una pressione enorme. Nel medio periodo, tramite una progettualità che coinvolga i principali attori della sanità pubblica, è possibile riattivare un ospedale per tantissimi cittadini. Per questo invito tutti a fare il massimo per poter riaprire almeno una parte della struttura. Non è il momento delle polemiche.
Collaboriamo tutti insieme per rafforzare la sanità pubblica, a beneficio dei cittadini.
#RiapriamoForlaniniQui potete firmare la petizione che ho già firmato lo scorso marzo per riaprire il Forlanini https://www.change.org/…/ministro-della-salute…“, conclude Raggi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here