Si è svolto ieri mattina a San Basilio un servizio ad Alto Impatto che ha visto impegnati gli agenti del IV Distretto San Basilio, del commissariato Sant’Ippolito, di una unità motomontata dell’UPGSP “Nibbio”, del Reparto Prevenzione Crimine, del Reparto cinofili e di Ispettori del S.I.A.N. dell’ASL Roma.

Nel corso del servizio sono stati effettuati appositi posti di controllo all’interno delle grandi infrastrutture di trasporto urbano, nello specifico presso la Stazione metro B “Ponte Mammolo” e “Rebibbia” con l’ausilio di unità cinofile antidroga, al fine di contrastare lo spaccio di stupefacenti.

Nell’ambito dei controlli è stato fermato un soggetto nei cui confronti risultava il provvedimento di Divieto di ritorno nel Comune di Roma ed è stato pertanto denunciato all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà.

Sono state, inoltre, effettuate delle ispezioni amministrative in alcuni esercizi commerciali e, nei confronti di due di questi, è stato richiesto un provvedimento di sospensione temporanea della licenza a causa delle pessime condizioni igienico-sanitarie riscontrate.

È stato, infine, arrestato un 48enne italiano che aveva messo in atto un’attività di spaccio presso la sua abitazione. La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire e sequestrare 26,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, divisa in 49 involucri. La sostanza era stata nascosta all’esterno dell’abitazione occultata con rami di piante finte ed è stato il fiuto del cane antidroga Odina immediatamente indirizzato verso la ringhiera del giardino a permetterne il ritrovamento, parte della droga era nascosta tra i rami di una pianta intrecciata alla ringhiera.

Al termine del servizio sono state identificate 224 persone di cui 88 stranieri; sono stati effettuati 4 posti di controllo e  fermati 42 veicoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here