Seguendo le indicazioni ricevute in Prefettura, in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, relative anche al controllo del cosiddetto fenomeno della movida, la Questura ha predisposto per il weekend una serie di controlli interforze, ad ampio raggio, che hanno interessato le zone del centro e del litorale romano, anche in vista dell’inizio della stagione estiva.

Nelle zone centrali dei Comuni di Anzio e Nettuno i risultati conseguiti al termine dell’attività effettuata dagli agenti del commissariato di zona, diretto da Angela Spada, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine, hanno visto 64 persone controllate, di cui 5 con precedenti di polizia, 38 veicoli e 8 esercizi commerciali attenzionati. Sono state elevate 2 sanzioni amministrative per vendita di alcolici a minori di anni 18, per un importo di 800 euro ed effettuati 4 posti di controllo. Questi risultati vanno a sommarsi a quelli della scorsa settimana, con un risultato complessivo di 112 persone sottoposte a controllo, 3 sanzioni al codice della strada, tre denunciati a piede libero.

Nelle zone del centro, invece, gli agenti del Commissariato San Lorenzo, diretto da Moreno Fernandez, unitamente agli uomini dell’Arma dei Carabinieri hanno controllato 80 persone di cui  8 stranieri, 13 con precedenti di polizia, 26 minori e 5 veicoli. Inoltre, è stato effettuato un controllo amministrativo all’interno dell’attività commerciale della zona senza rilevare alcuna criticità. È stata assicurata la chiusura dei minimarket alle 22 e contrastata efficacemente la vendita e il consumo da asporto di bevande alcoliche dopo le 23. A conclusione del servizio i mezzi Ama con getto di acqua a pressione hanno effettuato la pulizia delle aree di piazza dell’immacolata e largo degli osci.

Sempre nel fine settimana gli agenti del commissariato di Civitavecchia, diretto da Luca Pipitone, unitamente agli uomini della Polizia Locale, della Compagnia Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio interforze nelle zone di Civitavecchia e Santa Marinella, finalizzato alla prevenzione dei reati, degli illeciti amministrativi, dell’abusivismo commerciale e teso ad intercettare la violazione delle norme sulla somministrazione di cibi e bevande, in particolare nei luoghi interessati dal fenomeno della movida. All’esito dell’attività, sono state sottoposte a controllo 58 persone, di cui 3 stranieri e 14 con precedenti di Polizia. Sono stati 19 i veicoli intercettati, 3 i posti di controllo effettuati, 11 controlli a persone sottoposte a Misure, 10 controlli ad esercizi pubblici di somministrazione cibi e bevande.

Anche gli agenti del neo commissariato di Ladispoli, diretto da Federico Zaccaria, insieme agli uomini della Polizia Locale e della Guardia di Finanza hanno svolto un servizio straordinario caratterizzato da continua alternanza tra vigilanza dinamica, posti di controllo effettuati contemporaneamente in più punti del territorio e pattuglie appiedate nelle aree pedonalizzate, che ha riguardato le zone di Ladispoli, Marina di San Nicola, Cerveteri, Marina di Cerveteri. I risultati conseguiti sono 265 persone controllate di cui 54 con precedenti, 50 stranieri, 139 veicoli e 5 esercizi commerciali controllati. 1 segnalazione all’Agenzia delle Entrate per irregolarità di natura fiscale riscontrata presso un esercizio commerciale e 1 persona di nazionalità marocchina, colpita da ordine di espulsione del Questore, fotosegnalata e accompagnata all’Ufficio Immigrazione per la trattazione e 4 contravvenzioni al Codice della strada.

Infine, nell’ambito di servizi dedicati  in zona Pigneto, gli agenti del commissariato Porta Maggiore, diretto da Silvia Agostini, hanno proceduto all’arresto di un cittadino etiope di 38 anni, resosi responsabile di borseggio ai danni di una donna. L’uomo approfittando di un momento di distrazione della vittima le aveva sfilato il telefono dalla borsa, ma è stato tempestivamente intercettato e tratto in arresto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here