“Bene il Presidente Zingaretti sull’inserimento nello Statuto Regione Lazio dei valori antifascisti. Già nel 2019 presentai in Consiglio Regionale una proposta di modifica statutaria in tal senso – sottoscritta dai Consiglieri La Penna e Minnucci – ritenendo l’assenza del richiamo alla Resistenza e all’antifascismo un’inaccettabile mancanza. Mentre dentro alle aule delle Istituzioni esercitiamo il privilegio della democrazia c’è ancora chi pensa di poter intimidire con la violenza e rinnegare i valori che hanno consentito al nostro Paese di rinascere fondandosi sulla libertà e la partecipazione”. Lo dichiara Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Consiglio Regionale del Lazio

“Per questo – continua Mattia – non c’è miglior risposta allo squadrismo che la partecipazione democratica e antifascista e la forza collettiva della Piazza di oggi davanti alla sede della CGIL oltraggiata dagli attacchi di ieri sera. Una risposta coraggiosa e un grido unanime: esistiamo liberi grazie alla Resistenza e siamo antifascisti. È questo il momento per fare questa battaglia istituzionale per ribadire e stigmatizzare che l’Italia è prima di tutto antifascista scrivendolo in tutti gli statuti dalle Regioni ai Comuni. Quello che faremo la settimana prossima,  come ha annunciato il Presidente Zingaretti. Non vogliamo tornare indietro, ma insieme pretendiamo di guardare al futuro ripartendo dal lavoro e dalla dignità di tutte e tutti”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here