“Grande partecipazione, al Castello Savelli di Palombara Saviona, alla 69ª edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, organizzata da Anmil (Ass. naz. lavoratori mutilati e invalidi del lavoro) sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, un’occasione di confronto per le massime istituzioni in materia sul fenomeno infortunistico e su cosa è necessario fare per una maggiore sicurezza sul lavoro”. Lo comunica Eleonora Mattia (Pd), presidente della IX Commissione lavoro della Regione Lazio.

“Un’iniziativa – spiega Mattia –  che ha aperto importanti prospettive per il futuro grazie all’impegno congiunto della presidente della IX Commissione regionale lavoro, Eleonora Mattia, e della dirigente di Inail, Maria Chirilli, ad aprire un tavolo di lavoro per ripartire dall’ottimo protocollo “Più salute, più sicurezza”, firmato il 29 aprile scorso dalla Regione Lazio e da 30 tra istituti, associazioni datoriali e sindacati, al fine di migliorare ancora le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro e trovare soluzioni concrete al problema sollevato da Anmil del reinserimento e integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro.

Come ha detto la direttrice di Inail, Chirilli, dobbiamo tenere a mente che nei primi otto mesi del 2019 ci sono state 685 vittime sul lavoro, ciascuna delle quali dietro ha una vita umana, una storia e una famiglia. Giornate come questa sono importanti per parlare di lavoro, per confrontarci e cercare di fare sempre più e sempre meglio.

Oggi la questione è una priorità assoluta perché la crisi ha portato, tra le conseguenze, ad un abbassamento dei livelli della sicurezza e all’aumento del lavoro nero. Temi che nel Lazio, con il presidente Zingaretti e l’assessore Claudio Di Berardino, abbiamo messo ai primi posti nell’agenda, anche attraverso l’approvazione di leggi importanti come la legge sui lavoratori digitali e la legge di contrasto al caporalato che mettono al primo posto la tutela della sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori che non può essere un privilegio per pochi ma un diritto per tutti. Il confronto di oggi ci ha permesso di ribadire che, tutti insieme, si può fare ancora molto. Abbiamo preso degli impegni molto importanti e farò di tutto per onorarli.

Al termine del dibattito, dopo la consegna dei brevetti e distintivi d’onore ai grandi invalidi del lavoro da parte del presidente di Anmil di Roma e Provincia, Claudio Betti, il sindaco di Palombara Alessandro Palombi ha scoperto l’opera monumentale dedicata alle vittime del lavoro realizzata dall’artista Alessandro Ferretti”, conclude Mattia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here