“In merito ad alcune errate interpretazioni delle nuove misure relative al trasporto pubblico locale stabilite nella delibera di giunta approvata  lo scorso 4 agosto, si sottolinea che la menzione di un doppio orario di entrata nelle scuole, 8.30 – 9.30, riguarda esclusivamente le scuole secondarie superiori e non le scuole primarie. Per queste ultime sono i singoli comuni ad avere competenza esclusiva sull’integrazione migliore tra trasporti scolastici ed orari di apertura, tenendo conto naturalmente delle disposizioni nazionali in merito a distanziamento e misure di sicurezza. La delibera disciplina ed indirizza invece  le modalità di trasporto pubblico extraurbano regionale, prevedendo tale scaglionamento degli orari di entrata nelle scuole secondarie,  finalizzato ad evitare che i mezzi Cotral e i mezzi del tpl locale, vadano incontro a congestionamento. Tale popolazione studentesca, che si sposta, tendenzialmente, in modo autonomo attraverso il trasporto pubblico deve poter viaggiare in sicurezza: scaglionare in due fasce orarie gli ingressi e rafforzare le linee risponde a questo obiettivo”.

Così in una nota l’Assessorato alla Mobilità della Regione Lazio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here